Slideshow Image Slideshow Image Slideshow Image Slideshow Image Slideshow Image Slideshow Image Slideshow Image

Prison Fight Thailand - Combattere per la Libertà

"Prison Fight "è un evento di beneficenza contro l'abuso di droghe che si svolge in diverse prigioni della Thailandia. Gli eventi fanno parte del più ampio programma di riabilitazione della World Prison Fight Association (WPFA) con l'assistenza del Dipartimento di Correzione. Lo scopo è quello di promuovere lo sport e la buona salute tra i detenuti e per aiutarli ad un migliore adattamento sociale in futuro.

Per comprendere il significato del programma di riabilitazione "Prison Fight" bisogna prima capire la mentalità del popolo Thai. La Thailandia ha una forte tradizione negli sport da combattimento come la Muay Thai e la Boxe. Cominciano ad imparare la Muay Thai alla scuola primaria, per questo quasi tutti i thailandesi hanno questa abilità. La tradizione di lotte carcerarie risale ai tempi della nascita della Muay Thai, nel 1767 quando, dopo la caduta di Ayutthaya migliaia di soldati thailandesi furono fatti prigionieri e riconquistarono la libertà grazie al leggendario Nai Khanom Tom che sconfiggendo tutti i migliori guerrieri Birmani impressionò a tal punto il Re Birmano da guadagnarsi la libertà per se e per tutti i soldati e l'attuale terra denominata Tailandia che tradotto letteralmente significa "terra del popolo libero".

Secondo la legge thailandese infatti, c'è la possibilità di essere amnistiato se si ottengono grandi successi sportivi, in particolare per il titolo di Champion of the World in professional Muay Thai. 

Ma il Dipartimento di Correzione non può organizzare incontri tra pugili detenuti più di una volta all'anno e questo non è abbastanza per motivare gli atleti detenuti a restare in forma. Il programma WPFA è stato il primo a dare la possibilità ad atleti stranieri provenienti da tutto il mondo, di qualsiasi livello, dai principianti ai professionisti, di sfidare la squadra di atleti detenuti. Negli ultimi 6 eventi hanno partecipato atleti provenienti da 20 paesi e sono in continuo aumento le richieste di adesione.

 

Per prima cosa il WPFA allestisce le palestre all'interno delle carceri, fornendole di tutte le attrezzature necessarie, dopodichè invitano i prigionieri a partecipare al programma di riabilitazione e dopo un duro allenamento, una volta che partecipano ad un evento del "Prison Fight" hanno diritto ad un compenso economico che gli verrà accreditato direttamente sul conto bancario. Tutti i detenuti che vogliono partecipare al programma avranno la possibilità di combattere contro un avversario al di fuori del carcere, allo stesso livello di abilità. Per la maggior parte dei combattenti l'obiettivo principale non è solo quello di vincere, ma partecipare alla riabilitazione. 

I partecipanti al programma di riabilitazione avranno uno sconto di pena e gli sarà concesso l'accesso agli eventi "Prison Fight" per supportare gli altri detenuti che combattono sul ring. 

 

Quando i detenuti usciranno dal carcere gli verrà offerto un lavoro in palestra come allenatore o verranno aiutati nella carriera professionistica della Muay Thai, se lo desiderano.

PRISON FIGHT SU FACEBOOK

IL SITO UFFICIALE DI PRISON FIGHT

Visitatori

Today6
Yesterday52
This week507
This month1333
Total77976

  • IP: 34.203.225.78
  • Browser: unknown
  • Browser Version: unknown
  • Operating System: unknown

1
Online

Domenica, 16 Dicembre 2018 02:13
Powered by CoalaWeb